Reactine 14 cpr rilascio prolungato 5+120mg

Nuovo prodotto

REACTINE è indicato nel trattamento sintomatico a breve termine delle riniti allergiche stagionali e/o perenni con congestione ed ipersecrezione nasale, prurito nasale e/o oculare, starnutazione e lacrimazione.

Maggiori dettagli

14,00 € iva incl.

Si informa la clientela che le immagini e le descrizioni hanno solamente scopo illustrativo e che possono differire dall'originale in quanto gli aggiornamenti forniti dai produttori sono regolari ma avvengono con costante ritardo rispetto alla commercializzazione . A fare fede per il prodotto sarà il suo nome. Vi invitiamo a contattarci in caso di dubbio e/o immagini e descrizione che differiscono dal nome de prodotto!
Si informa la clientela che le immagini e le descrizioni hanno solamente scopo illustrativo e che possono differire dall'originale in quanto gli aggiornamenti forniti dai produttori sono regolari ma avvengono con costante ritardo rispetto alla commercializzazione . A fare fede per il prodotto sarà il suo nome. Vi invitiamo a contattarci in caso di dubbio e/o immagini e descrizione che differiscono dal nome de prodotto!

Aggiungi alla lista dei desideri

Dettagli

Reactine 14 compresse a rilascio prolungato 5+120mg

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Decongestionanti nasali per suo sistemico.

PRINCIPI ATTIVI:

Cetirizina dicloridrato 5 mg e pseudoefedrina cloridrato 120 mg.

ECCIPIENTI:

Primo strato: ipromellosa, cellulosa microcristallina, silice colloida le anidra, magnesio stearato.

Secondo strato: lattosio, cellulosa micr ocristallina,s odio crosscaramelloso, silice colloidale anidra, magnes io stearato.

Rivestimento: opadry Y-1-7000 bianco [(Methocel E5 Premiu m (Ipromellosa) (E 464)], diossido di ritanio (E 171), macrogol 400).

INDICAZIONI:

Trattamento sintomatico a breve termine delle riniti allergiche stagionali e/o perenni con congestione ed ipersecrezione nasale, prurito nas ale e/o oculare, starnutazione e lacrimazione.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR:

Ipersensibilita' al principio attivo od a uno qualsiasi degli eccipien ti o ad altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimi co.

Inoltre e' controindicato in pazienti con grave ipertensione, grav i disturbi coronarici, ed in quei pazienti che sono in trattamento o c he siano stati trattati nelle due settimane precedenti con inibitori d elle monoaminoossidasi, nei pazienti con aumento della pressione intra oculare e con ritenzione urinaria.

In bambini con meno di 12 anni.

Gra vidanza e allattamento.

POSOLOGIA:

Adulti e ragazzi a partire da 12 anni: una compressa 2 volte al di', i l mattino e la sera, da assumere senza masticare durante o lontano dai pasti.

La durata del trattamento non dovrebbe superare periodi superi ori alla durata della sintomatologia acuta e comunque non dovrebbe ess ere protratta oltre 2-3 settimane.

Ottenuto un miglioramento dei distu rbi nasali, il trattamento puo' essere continuato, se richiesto, con l a sola cetirizina.

La dose deve essere dimezzata in pazienti con insuf ficienza renale o con insufficieza epatica.

CONSERVAZIONE:

Nessuna speciale precauzione per la conservazione.

AVVERTENZE:

Usare con prudenza in diabetici ed in soggetti con ipertiroidismo, ipe rtensione, tachicardia, aritmia, ipertrofia prostatica, insufficienza epatica o renale, nonche' in soggetti anziani.

Cautela anche in sogget ti in cura con simpaticomimetici (decongestionanti, anoressizzanti, ps icostimolanti quali le anfetamine), antidepressivi triciclici e digita le.

Casi di abuso sono stati osservati con pseudoefedrina cosi' come c on altri stimolanti centrali.

Medicinale contenente lattosio quindi no n adatto per i soggetti con deficit di lattasi, galattosemia o sindrom e da malassorbimento di glucosio/galattosio.

INTERAZIONI:

Nessuna interazione e' stata documentata per cetirizina.

L'attivita' d elle amine simpaticomimetiche quali la pseudoefedrina contenuta in que sto farmaco e' aumentata dalla contemporanea somministrazione di inibi tori delle monoaminoossidasi e dai beta-bloccanti.

A causa della lunga durata d'azione degli inibitori delle monoaminoossidasi l'attivita' d elle amine simpaticomimetiche puo' osservarsi anche dopo 15 giorni dal la sospensione della somministrazione.

Le amine simpaticomimetiche rid ucono gli effetti antiipertensivi di metildopa, guanetidina e reserpin a.

La somministrazione di pseudoefedrina a pazienti digitalizzati aume nta l'attivita' ectopica del miocardio.

Gli antiacidi incrementano l'a ssorbimento della pseudoefedrina mentre esso viene ridotto dalla conte mporanea assunzione di caolino.

Poiche' i tests allergici sono inibiti dagli antistaminici e' necessario far trascorrere un adeguato periodo di wash-out dopo la somministrazione prima di praticarli.

EFFETTI INDESIDERATI:

Frequenze: molto comuni (>=1/10), comuni (>=1/100 <1/10), non comuni ( >= 1/1000 < 1/100), rari (>= 1/10.000 <1/1.000), molto rari: (<1/10.00 0).

Patologie cardiache.

Comuni: tachicardia; non comuni: palpitazioni ; rari: aritmia.

Patologie gastrointestinali.

Comuni: secchezza della bocca, nausea; rari: vomito; molto rari: colite ischemica.

Patologie s istemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione.

Comuni: astenia, debolezza.

Patologie respiratorie.

Non comune: difficolta' r espiratorie.

Patologie epatobiliari.

Rari: disordini della funzionalit a' epatica (aumento delle transaminasi, fosfatasi alcalina, gamma-GT, bilirubina).

Disturbi del sistema immunitario.

Rari: ipersensibilita'.

Patologie del sistema nervoso.

Comuni: vertigini, capogiri, cefalea, sonnolenza; rari: convulsioni, tremori; molto rari: disgeusia.

Disturb i psichiatrici.

Comuni: nervosismo, insonnia; non comuni: ansia, irreq uietezza; rari: allucinazioni, manifestazioni psicotiche.

Patologie re nali ed urinarie.

Rari: disuria.

Patologie della cute e del tessuto so ttocutaneo.

Rari: secchezza della pelle, rash, aumento della sudorazio ne, orticaria; molto rari: FDE Eruzione Fissa da Farmaco, edema angion eurotico, reazioni cutanee.

Patologie vascolari.

Rari: pallore, iperte nsione; molto rari: collasso circolatorio, ipotensione.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

E' controindicato in gravidanza.

Sia cetirizina che pseudoefedrina son o escrete col latte materno per cui il medicinale non dovrebbe essere assunto durante l'allattamento.

30 altri prodotti della stessa categoria: